COSA FACCIAMO

Le nostre aree di interesse riguardano sia nuovi approcci per la correzione e potenziamento della proteina CFTR mutata sia una terapia anti-infiammatoria che sia disegnata specificamente per i difetti della fisiopatologia polmonare dei pazienti fibrocistici, terapia attualmente non disponibile.

L’esperienza dello sviluppo farmaceutico ci suggerisce non solo di identificare nuove molecole, ma anche di verificare la possibilità che farmaci già disponibili per altre patologie siano applicabili alla fibrosi cistica, per accorciare costi e tempi di applicazione, nella strategia nota come riposizionamento del farmaco.

Il nostro obiettivo strategico è la traduzione delle molecole scoperte in nuovi farmaci, efficaci e sicuri, ma la storia delle scoperte più utili nel campo della ricerca di nuove terapie ci rende consapevoli della importanza di costruire questo obiettivo a partire dalla ricerca di base sui meccanismi della patologia della fibrosi cistica.


I NOSTRI PROGETTI

  • IGM, Insensitive Gating CFTR Mutations: sviluppo di nuovi potenziatori della proteina mutata CFTR con mutazioni di gating

  • PNA, stabilizzare e amplificare la correzione della proteina CFTR mutata: un approccio di farmacologia epigenetica
  • TMA e la famiglia chimica delle furocumarine: modellistica molecolare per nuovi farmaci anti-infiammatori
  • MCU e la regolazione funzionale dei mitocondri nell’omeostasi intracellulare del calcio: i mitocondri come elementi centrali nella risposta infiammatoria polmonare in fibrosi cistica
  • BSS, il betasitosterolo dalla medicina tradizionale alla terapia molecolare anti-infiammatoria: old drugs learn new tricks ovvero riposizionamento farmaceutico avanzato e in sicurezza

GLI EVENTI DEL CENTRO

Ferrara 14 dicembre 2019 – Sala Estense Convegno “Nuove frontiere nella diagnosi e terapia della fibrosi cistica”